Consiglio Direttivo

STATUTO

Capo III – Consiglio Direttivo

Articolo 19 – Composizione del Consiglio Direttivo

1. Il Consiglio direttivo è composto dal Presidente, da due Vice presidenti di cui uno vicario, da sei Consiglieri effettivi e da tre Consiglieri supplenti. Il Consiglio direttivo nomina, di volta in volta, un Segretario anche al di fuori dei propri componenti.

2. L’intero Consiglio direttivo decade in caso di cessazione dalla carica del Presidente, avvenuta per qualunque motivo. In tal caso si applica quanto previsto dal comma 3 del precedente articolo 17.

3. Qualora, per qualunque motivo, venga a mancare un Vice Presidente il Consiglio direttivo provvede a sostituirlo nominando Vice Presidente uno dei Consiglieri effettivi, dopo che il Consiglio direttivo è stato reintegrato secondo quanto previsto dai successivi commi del presente articolo. In caso di sostituzione del Vice presidente vicario, il Consiglio direttivo provvede anche a nominare il nuovo vicario fra i due Vice presidenti.

4. Qualora, per qualunque motivo, venga a mancare un Consigliere effettivo, gli subentra il Consigliere supplente secondo l’ordine indicato nella lista eletta dall’Assemblea generale. I Consiglieri subentrati restano in carica fino alla scadenza del mandato dei Consiglieri in carica al momento del subentro.

5. In mancanza di Consiglieri supplenti il Consiglio direttivo provvede alla sostituzione mediante cooptazione di un Iscritto. I Consiglieri nominati per cooptazione restano in carica fino alla scadenza del mandato dei Consiglieri in carica al momento della cooptazione. Il Consiglio direttivo può procedere alla sostituzione per cooptazione per un massimo di due Consiglieri.

6. Qualora non sia possibile effettuare la sostituzione secondo quanto previsto dai precedenti commi del presente articolo, l’intero Consiglio direttivo decade. In tal caso si applica quanto previsto dal comma 3 del precedente articolo 17.

Articolo 20 – Attribuzioni del Consiglio direttivo

1. Il Consiglio direttivo è presieduto dal Presidente e ha le seguenti funzioni e attribuzioni:

a) attua l’indirizzo politico, operativo e programmatico per l’attività dell’Associazione, deliberato dall’Assemblea generale;

b) assume ogni iniziativa ritenuta utile o necessaria per il perseguimento dei fini associativi;

c) provvede alla gestione ordinaria dell’Associazione;

d) assume, licenzia e gestisce i dipendenti dell’Associazione, ne fissa i compiti e le retribuzioni, i premi, le promozioni e le sanzioni;

e) negozia Accordi integrativi aziendali con Allianz, da sottoporre alla approvazione della Consulta regionale;

f) propone alla Consulta regionale l’ammontare del contributo associativo e di eventuali contributi integrativi, nonché le modalità di pagamento;

g) predispone il bilancio annuale consuntivo e preventivo dell’Associazione da sottoporre all’approvazione della Consulta regionale;

h) provvede a depositare in copia presso la sede dell’Associazione il bilancio annuale consultivo e preventivo dell’Associazione come approvato dalla Consulta regionale, curandone altresì la pubblicazione sul sito internet dell’Associazione;

i) delibera la convocazione dell’Assemblea generale;

j) nomina i Rappresentanti dell’Associazione in Organismi ed Enti;

k) delibera in merito alla costituzione di Commissioni e di Gruppi di lavoro, nominandone i componenti e fissandone compiti e modalità operative;

l) propone alla Consulta regionale le modifiche allo Statuto e al Regolamento, da sottoporsi all’approvazione dell’Assemblea generale;

m) decide in via definitiva e senza formalità sui ricorsi avverso le decisioni del Collegio dei probiviri di cui al comma 7 del successivo articolo 28;

n) delibera in merito alla  proposte di espulsione formulate dal Collegio dei probiviri potendole eventualmente commutare in uno dei provvedimenti disciplinari previsti dal comma 7 del successivo articolo 28. Contro il provvedimento di espulsione gli Iscritti interessati possono ricorrere alla Consulta regionale entro il termine di 30 giorni. Il ricorso ha efficacia sospensiva del provvedimento;

o) delibera di indire Referendum tra gli Iscritti;

p) propone all’Assemblea generale la nomina degli Iscritti onorari;

q) approva il Codice Etico al quale devono conformarsi gli Iscritti nello svolgimento della    loro attività imprenditoriale, in applicazione di quanto previsto dal comma 3, lettera g) del precedente articolo 4;

r) può istituire sedi operative.

Articolo 21 – Modalità di funzionamento del Consiglio Direttivo

1. Il Consiglio direttivo è convocato, presso la sede dell’Associazione o anche altrove, dal Presidente o da chi lo sostituisce a norma del comma 2 del precedente articolo 18, con avviso postale o tramite posta elettronica inviato almeno sette giorni prima della data dell’adunanza; ovvero, con medesimo termine di preavviso, su richiesta scritta e motivata di almeno quattro dei suoi componenti. L’avviso di convocazione deve contenere data, luogo e ordine del giorno della riunione. In caso di motivata urgenza il termine di convocazione può essere ridotto a tre giorni.

2. Per la validità delle deliberazioni è richiesta la presenza effettiva di almeno la metà più uno dei componenti in carica del Consiglio direttivo. Non è ammessa delega.

3. Le riunioni del Consiglio direttivo sono presiedute dal Presidente o da chi lo sostituisce a norma del comma 2 del precedente articolo 18. Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei presenti. Delle riunioni di Consiglio direttivo viene redatto apposito verbale che è sottoscritto dal Presidente e dal Segretario.

4. Il Consiglio direttivo si riunisce almeno sei volte all’anno.

 

Composizione del Consiglio Direttivo


 

 

 

 

D’ANDREA UMBERTO PRESIDENTE NAPOLI PLEBISCITO
BUSETTO ENNIO VICE PRESIDENTE VICARIO CONEGLIANO
Coordinatore Tavolo Regole e Processi
GADDA MASSIMILIANO VICE PRESIDENTE PIOLTELLO
Coordinatore della Intermediazione;

Accordo Digital e Regole;

BIAZZO VALENTINA COMPONENTE RAGUSA OVEST
Coordinatore Commissione Formazione
BONI FABIO COMPONENTE BORGO SAN LORENZO
Coordinatore Società Collegate
CARADONNA GAETANO COMPONENTE MOLFETTA
Coordinatore Commissione Vita
INVERNIZZI PIETRO COMPONENTE ABBIATEGRASSO
Coordinatore parte Amministrativa
SCHIAVONE LOREDANA COMPONENTE AVELLINO
Coordinatore Commissione Comunicazione
FOGLI UGO COMPONENTE RAVENNA

 

I commenti sono disabilitati