18 Maggio 2021 Commenti disabilitati su La voce dei regionali: Riccardo Bogogna, Piemonte Visualizzazioni: 416 AAA, Attualità, In Primo Piano, News

La voce dei regionali: Riccardo Bogogna, Piemonte

A fine mandato, la sensazione è quella di aver fatto una esperienza che ben difficilmente poteva essere vissuta in altra maniera. Mi riferisco a quella naturalezza con cui le dinamiche associative si svolgono, allo spirito di collaborazione che anima tutti i colleghi e alla volontà, in capo a ciascuno di noi, di fare la propria parte.

Io, dal canto mio, ho cercato di presidiare il più possibile la relazione con i colleghi del mio territorio, cercando di rappresentare al meglio le loro istante a livello centrale e preoccupandomi sempre di fornire loro i feedback dal Consiglio Direttivo. In questi anni ho avuto la grande fortuna di conoscere tante persone e condividere con loro obiettivi comuni, portare avanti il nostro lavoro, aiutare ed essere aiutati. Una solidarietà sorprendente, che mi ha fatto crescere da un punto di vista tanto professionale quanto umano e che, nel mio piccolo, ho cercato di trasferire al mio gruppo.

L’esperienza in Associazione mi ha dato modo di applicare in un contesto di collaborazione professionale il principio di solidarietà e di mutualità: impegnarsi per il benessere del prossimo e riconoscere come quel gesto, in qualche modo, ritorni amplificato nella propria sfera individuale. Seminare per vedere gli altri raccogliere frutti che poi vengono donati per il bene comune. Siamo tutti ingranaggi di una stessa macchina che, con il proprio lavoro e la propria energia, traina, definisce e arricchisce la nostra identità collettiva. Ognuno è importante in questo sistema complesso, ognuno dà e riceve.

Posso dire con orgoglio che questo sentimento di appartenenza è ben radicato nel mio gruppo, che partecipa attivamente alle riunioni solitamente organizzate il mercoledì. Prova ne sia il fatto che, con il passare del tempo, il numero di presenti agli incontri si è più che raddoppiato.

Infine, vorrei riservare un ringraziamento particolare alla mia vice regionale, Federica Cardano, che è sempre stata di aiuto nei momenti di bisogno!

 

I commenti sono disabilitati