11 Luglio 2016 Commenti disabilitati su Lettera dal Presidente Umberto D’Andrea: “L’accordo non si tocca.” Visualizzazioni: 1039 AAA Notizie Riservate

Lettera dal Presidente Umberto D’Andrea: “L’accordo non si tocca.”

Di seguito la lettera del Presidente Umberto D’Andrea a tutti gli iscritti dell’associazione, diffusa dalla segreteria Agenti Allianz.

“Sì, l’Accordo Economico non si tocca, e questa perentoria e convinta affermazione la ribadiremo giovedì 14 luglio al Top Management di Allianz nel corso dell’incontro da tempo programmato.

Riceviamo segnali preoccupanti dall’interno dell’Azienda.

Siamo passati da una iniziale “fretta” nel chiudere la trattativa, ad un immotivato rallentamento, scandito da messaggi inquietanti su una sorta di indisponibilità a “premiare chi perde”.

La eventuale riduzione del budget disponibile per il rinnovo, o, ancora peggio, la inaccettabile redistribuzione di esso, in maniera discriminatoria, troverà in questo Consiglio Direttivo una ferma opposizione.

E’ inaccettabile provare ad utilizzare l’Accordo Economico come strumento per dimostrare a Monaco che la riduzione dei premi contabilizzati dipende dagli Agenti.

Allianz sa bene che ciò non può essere addebitato alla Rete di Agenti che hanno ridottissime autonomie assuntive ed operative.

Nei primi mesi del 2016 la metà delle Agenzie nostre Associate, hanno ricavi in riduzione, mentre la quasi totalità produce utili ad Allianz.

Questi numeri, oggettivi ed incontrovertibili, peraltro forniti dalla stessa Compagnia, certificano che la strategia tecnico assuntiva di Allianz, riduce il perimetro di business, in nome di una redditività a senso unico.

Mai come ora, bisogna far sentire il convinto sostegno al Consiglio Direttivo, impegnato a difendere quell’Accordo Economico, vitale per tutti gli Associati.

Siate al nostro fianco e facciamo sentire ad Allianz la voce degli Agenti.

Inviate Tutti un messaggio di sostegno a questa casella di posta elettronica:

laccordononsitocca@agentiallianz.it

L’abbiamo creata apposta, e giovedì porteremo con noi, all’ottavo piano di Corso Italia, il report dei messaggi pervenuti.

Chi ha a cuore il rinnovo dell’Accordo non può non inviare una mail.

Vi terremo informati.”

Tag:, , , ,

I commenti sono disabilitati

Vai alla barra degli strumenti