10 Marzo 2016 Commenti disabilitati su Rassegna Stampa 10 marzo 2016 Visualizzazioni: 489 Rassegna stampa

Rassegna Stampa 10 marzo 2016

COMPAGNIE ASSICURATIVE

Cattolica svaluta, la cedola resta

Utile in calo a 82 milioni a causa delle rettifiche sulle quote in Bpvi e Veneto Banca. L’ad Mazzucchelli: al netto delle misure una tantum i profitti avrebbero raggiunto 161 milioni, oltre i target del piano, che restano comunque confermati. E gli accordi con le banche non si toccano

http://www.intermediachannel.it/cattolica-svaluta-la-cedola-resta/

GENERALI: LOTTA CONTRO IL TEMPO PER INDIVIDUARE IL NUOVO GROUP CEO. INTANTO E’ ADDIO ALLE DIVISIONI…

L’integrazione va avanti, anche se i gruppi aziendali agenti non perdono occasione per sottolineare i problemi. Le divisioni non esistono più, le insegne cambiano e pezzi di storia si perdono. Adesso c’è solo Generali Italia.

http://www.tuttointermediari.it/?p=16416

INTERMEDIARI

Al via Allianz Bonus Drive, la nuova soluzione assicurativa Rc Auto di Allianz Italia

È già disponibile da alcune settimane il nuovo sistema integrato di tecnologia e protezione della compagnia guidata da Klaus-Peter Roehler “per rendere più sicuro lo stile di guida e risparmiare sui costi Rc Auto”.

http://www.intermediachannel.it/al-via-allianz-bonus-drive-la-nuova-soluzione-assicurativa-rc-auto-di-allianz-italia/

RACCOLTA PREMI TOTALE NEL 2014: I DATI GENERALI SULLA DISTRIBUZIONE TERRITORIALE
L’ottima performance nel vita (+29,9%) si è fatta sentire in tutte le macroaree geografiche. Mentre nei danni

http://www.tuttointermediari.it/?p=16443

Assicurazioni, sconti di rigore

Sconti obbligatori per i premi assicurativi se si monta la scatola nera o il blocco dell’auto per chi ha tasso d’alcool superiore al consentito; o anche se si fa ispezionare l’auto prima di stipulare il contratto. Ma non più sconti minimi fissati per legge: il bonus deve, però, essere significativo.

http://www.assinews.it/03/2016/assicurazioni-sconti-rigore/660005402/

MERCATO

Ddl concorrenza, niente tariffa Italia

Non ci sarà alcuna tariffa Italia, ma sconti aggiuntivi per gli automobilisti virtuosi che abitano nelle province dove maggiore è il numero dei sinistri. Lo sconto sull’Rc auto non sarà però tarato su una cifra minima, ma stabilito dalle compagnie di assicurazione in base a criteri e modalità fissati dall’Ivass.

http://www.assinews.it/03/2016/ddl-concorrenza-niente-tariffa-italia/660005415/

Sugli sconti Rc auto torna la flessibilità per le compagnie

Ddl concorrenza, gli emendamenti del Senato. Polizze su mutui e crediti al consumo a scelta libera

Gli sconti Rc auto previsti quando l’automobilista accetta particolari clausole non saranno più automatici, cioè prefissati dall’Ivass con una soglia minima, ma dovranno essere genericamente «significativi» e determinati dalle compagnie assicurative sulla base di alcuni criteri. È un dietrofront quello contenuto in un emendamento dei relatori – Salvatore Tomaselli (Pd) e Luigi Marino (Ap) -al disegno di legge concorrenza all’esame della commissione Industria del Senato.

http://www.intermediachannel.it/sugli-sconti-rc-auto-torna-la-flessibilita-per-le-compagnie/

ATTUALITA’

Piano a brindare alla legge sull’omicidio stradale

In Italia ogni giorno gli incidenti stradali provocano la morte di dieci persone e il ferimento in modo grave di altre 50. Numeri drammatici, ma comunque in costante diminuzione negli ultimi anni, tanto da essere la metà di quelli registrati 15 anni fa.http://www.assinews.it/03/2016/piano-brindare-alla-legge-sullomicidio-stradale/660005420/

Mutui, vale la polizza trovata dal cliente

Le banche, gli istituti di credito e gli intermediari finanziari se condizionano l’erogazione del mutuo immobiliare alla stipula di un contratto di assicurazione sono tenuti ad accettare la polizza che il cliente presenterà o reperirà sul mercato.

http://www.assinews.it/03/2016/mutui-vale-la-polizza-trovata-dal-cliente/660005404/

 

RISPARMIO GESTITO

Credit Suisse Ag indagata a Milano per frode fiscale

Credit Suisse Ag nel mirino della magistratura. Sono ancora in corso le indagini del Nucleo tributario della Guardia di Finanza di Milano, disposte dalla Procura su segnalazione della stessa Gdf, sui conti bancari, anche esteri, di 13-14 mila clienti del gruppo svizzero che, attraverso la sottoscrizione di false polizze assicurative, avrebbero sottratto al fisco circa 14 miliardi di euro.

http://www.assinews.it/03/2016/credit-suisse-ag-indagata-milano-frode-fiscale/660005411/

 

I commenti sono disabilitati

Vai alla barra degli strumenti